Home » Incredibile: danno la caccia a un ciclista italiano di 14 anni per doping!

Incredibile: danno la caccia a un ciclista italiano di 14 anni per doping!

by WikiStero.com

This post is also available in: Français English Español

Da oggi c’è un nuovo record da aggiungere ai libri di storia dello sport. Ma purtroppo questo è negativo, di quelli che non dovrebbero esistere. È il caso di un giovane ciclista italiano, di soli 14 anni, che è rimasto sorpreso da un controllo antidoping con una sostanza illegale nel tuo corpo: mesterolone. Uno steroide commercializzato con il nome di Proviron e che compare nell’elenco dei farmaci proibiti dal AMA . Il minore è stato immediatamente sospeso dal Tribunale antidoping del CONI , lui Comitato Olimpico Nazionale Italiano , su proposta del Ufficio del pubblico ministero .

Ma i dubbi restano: a che scopo un corridore così giovane, che non persegue neppure obiettivi professionali e, in teoria, corre per divertirsi drogandosi? In che misura ne sei consapevole o la colpa dovrebbe ricadere sui responsabili, siano essi i genitori o il team? Finché non si saprà di più sul caso, non lo sapremo. Ma Carlo Tranquilli , rinomato medico sportivo ed esperto nella lotta al doping, è molto chiaro nelle sue dichiarazioni a Corriere dello Sport : “Stiamo affrontando un crimine contro l’umanità”, dice. “Mesterolone è un steroide che produce problemi collaterali che possono essere fatali a lungo termine. Può causare cali ormonali, problemi cardiovascolari e può anche essere un fattore importante nello sviluppo di tumori. E se parliamo già di un ragazzo di 14 anni, tutto questo accelera molto di più “.

Calmati denuncia un problema: la radicalizzazione del doping, che sta raggiungendo sempre più gli atleti più giovani, pur adducendo uno dei motivi, la facile accessibilità alle sostanze dopanti posta da Internet. Al momento la questione ha poca visibilità, almeno nel nostro Paese. E dovrebbe continuare così, ma a causa dell’assenza di casi.

fonte

pubblicità sponsorizzata:

0 comment

Lascia un commento

FREE COACHING