L’Insulina

L’insulina cos’è?

insulina

L’insulina è un ormone svolgendo un ruolo chiave nel regolare i livelli del glucosio nel sangue. Una carenza d’insulina, o un’incapacità a rispondere adeguatamente all’insulina, può portare a sintomi del diabete. Oltre al suo ruolo nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue, l’insulina è anche coinvolta nell’immagazzinamento dei grassi.

Pertanto l’ormone insulina svolge una serie di ruoli importanti nel metabolismo del corpo, mentre ne regola il modo in cui l’organismo utilizza e memorizza glucosio e grassi.

Un ampio numero di cellule del corpo è insulino-dipendente per ottenere il glucosio dal sangue da utilizzare come energia.

Diversi Tipi di Insulina: ad Azione Rapida, Intermedia o a Lunga Durata

1- L’insulina ad azione rapida

La struttura chimica di un’insulina ad azione rapida è stato modificata in modo che sia assorbita nel flusso sanguigno più rapidamente. Questo cambiamento nella struttura chimica dell’insulina non ha alcuna capacità di abbassare lo zucchero nel sangue (glucosio), ma colpisce la velocità alla quale l’insulina viene assorbita. L’insulina ad azione rapida è cosi assorbita nel flusso sanguigno in pochi minuti e ha molti potenziali benefici per le persone con diabete.

diversi tipi di insulina

 

Attualmente esistono tre insuline ad azione rapida. La prima è genericamente chiamata lispro ma è commercializzata sotto il nome di Humalog e prodotta da Eli Lilly. Humalog è la più antica delle tre insuline ad azione rapida ed è disponibile sul mercato dal 1966.

Una seconda insulina ad azione rapida è stato approvata dalla US Food and Drug Administration nel 2000. Questa insulina ha il nome generico Aspart, ma viene venduta con il marchio NovoLog e prodotta da Novo Nordisk.

La più recente aggiunta alle insuline ad azione rapida è chiamata insulina glulisine. Disponibile dal 2006, è nota soprattutto dal suo marchio Apidra ed è commercializzata da Sanofi-Aventis.

Le insuline ad azione rapida vengono utilizzate nelle pompe per insulina per fornire un livello basso ma continuo di insulina. Questo flusso continuo è spesso chiamato insulina basale ed è necessario per gestire le fluttuazioni normali di zucchero nel sangue tra i pasti e durante il sonno. Altre unità di insulina ad azione rapida vengono somministrate durante i pasti per compensare l’aumento del glucosio dal cibo che stai mangiando.

2- Insulina ad azione intermedia

Le insuline ad azione intermedia cominciano a lavorare dopo 2-4 ore, con un picco intorno a 6-7 ore dopo l’assunzione e durano circa 20 ore. L’insulina ad azione intermedia è l‘insulina di isofano – nota anche come protamina neutra di Hagedorn (NPH). 

L’insulina ad azione intermedia viene spesso utilizzata per i trattamenti due volte al giorno. Può essere miscelata con insulina solubile, ma sono disponibili anche opzioni pronte per l’uso.

3- Insulina ad azione di lunga durata

Ci sono due prodotti di insulina ad azione di lunga durata. Il primo, l’insulina glargine (Lantus), dura fino a 24 ore, mentre il secondo, insulina detemir (Levemir), dura 18-23 ore.

epipen insulina

L’insulina ad azione di lunga durata viene iniettata una volta al giorno per mantenere un livello stabile di zucchero nel sangue. Si utilizza un ago o un EpiPen monouso per fare l’iniezione. Questa insulina a lunga durata deve essere iniettata alla stessa ora ogni giorno per evitare ogni divario nella copertura dell’insulina o un “accumulo” delle dosi di insulina.

A volte è consigliabile prendere un’insulina ad’azione di lunga durata prima di un pasto per evitare un picco di zucchero nel sangue dopo aver mangiato.

Come tutti i farmaci, le iniezioni di insulina possono causare effetti collaterali. Ad esempio si può verificare un ipoglicemia, che è una concentrazione anormalmente bassa di zucchero nel sangue. I sintomi di ipoglicemia comprendono vertigini, brividi, visione offuscata, debolezza, mal di testa e svenimenti. Altri possibili effetti collaterali derivano dall’iniezione stessa. Ad esempio, si può verificare dolore, rossore o gonfiore nella pelle al momento dell’iniezione.

 

L’ insulina nel Bodybuilding e il Sollevamento Pesi

l'insulina nel bodybuildingL’insulina è uno degli ormoni anabolizzanti del corpo per il rafforzamento muscolare.
In particolare, è un ormone rilasciato dal pancreas in risposta alle sostanze nutritive disponibili. Un pasto ricco di carboidrati, proteine ​​o entrambi provoca un aumento dell’insulina circolante.

L’insulina agisce sulle cellule bersaglio per aumentare l’assorbimento e l’immagazzinamento di sostanze nutritive chiave per la costruzione del muscolo. L’insulina aumenta i supporti nutrizionali che trasportano glucosio e amminoacidi alle cellule muscolari, evitando il catabolismo di questi nutrienti conservati come carboidrati, proteine ​​o grassi.

In quanto tale, un aumento dei livelli di insulina crea un ambiente anabolizzante favorevole alla crescita muscolare. Consumare proteine ​​e carboidrati poco prima di un allenamento impedisce alle proteine ​​muscolari conservate di essere utilizzate per l’energia. Ma il periodo post-allenamento è ancora più importante quando si tratta di massimizzare la crescita muscolare.

Nel mondo del bodybuilding, l’insulina è prontamente disponibile se la cerchi. Viene presa una volta al giorno e spesso utilizzata prima delle gare. L’insulina “alimenta” i muscoli con lo zucchero. L’aumento dello zucchero ti darà più tempo per lavorare prima dell’esaurimento. Tuttavia, rischia di danneggiare la tua naturale capacità di produrre insulina perché il pancreas smetterà di produrlo se il tuo corpo segnala che ne ha abbastanza.

Come per qualsiasi anabolizzante o steroide, l’uso di insulina per il bodybuilding può portare a problemi di salute. Elevata pressione sanguigna, respirazione pesante e persino il diabete possono verificarsi, soprattutto se gestisci male le dosi di iniezione.

 

Come Utilizzare l’Insulina con l’Ormone della Crescita

l'insulina con ormone della crescitaL’insulina è essenzialmente un ormone prodotto dal pancreas e regola i livelli di glucosio del corpo. Trasporta glicogeno e altre sostanze nutritive ai muscoli. Si lega ad un’altra proteina all’esterno delle cellule del recettore dell’insulina, che modifica il metabolismo della cellula. L’insulina aumenta la sintesi della proteina e fa sì che le cellule traggano amminoacidi dal sangue per trasformarli in proteine.

L’ormone della crescita è prodotto dalla ghiandola pituitaria. Incoraggia la crescita tissutale, i depositi proteici e la distribuzione di depositi di grasso sottocutaneo. L’ormone della crescita stimola anche la crescita nella maggior parte dei tessuti del corpo aumentando il numero di cellule. Anche il trasporto di amminoacidi e di sintesi proteica aumenta. Questo, ovviamente, è il motivo per cui lo usano i bodybuilder.

L’ormone della crescita e l’insulina lavorano meglio insieme di quanto potrebbero mai farlo da sole perché si completano molto bene. L’ormone della crescita aumenta la produzione di glucosio nel fegato e induce la resistenza all’insulina bloccando l’attività dell’ormone nelle cellule bersaglio. Fondamentalmente, l’ormone della crescita aiuta il corpo ad utilizzare meglio l’insulina. Il corpo ha bisogno di una maggiore quantità di ormoni tiroidei, insulina e androgeni quando i livelli dell’ormone della crescita sono elevati. Così l’ormone della crescita e l’insulina consentono ai bodybuilder significatvi guadagni di muscoli.

Questo mix è indiscutibilmente efficace. Ma come per qualsiasi cosa, è molto importante non assumere dosi eccessivamente elevate e rischiare di deteriorare il tuo aspetto fisico e la tua salute. Il dosaggio dell’insulina è particolarmente essenziale, perché l’insulina funziona sulle cellule adipose allo stesso modo che funziona sulle cellule muscolari. E l’insulina supplementare nel tuo corpo provoca automaticamente con l’immagazzinamento di zuccheri e grassi

 

Aggiungi un commento