Home » Attenzione alle interazioni farmacologiche!

Attenzione alle interazioni farmacologiche!

by WikiStero.com

This post is also available in: Français English Español

Prendersi cura di se stessi è importante. Per sentirsi bene tanto nel tuo corpo quanto nella tua testa. Prendere in carico è un segno di rispetto che abbiamo per noi stessi.

Quindi quando decidiamo di intraprendere un corso di integratori sportivi (steroidi anabolizzanti, peptidi o anche ormone della crescita ) per ottimizzare la nostra prestazione fisica è importante, anzi cruciale, fare il punto, prima di iniziare, dei trattamenti terapeutici in atto.

Perché tanta attenzione? Semplicemente quello steroidi o altri integratori possono interagire con determinati farmaci e quindi causare alcuni effetti più che dannosi sul corpo .

 

pubblicità sponsorizzata:

Cos’è un’interazione farmacologica?

L’interazione farmacologica consiste nell’assunzione di due o più farmaci, contemporaneamente, dalla stessa persona . Questo può essere assunto per via orale o per iniezione (endovenosa o intramuscolare). Il principio dell’interazione farmacologica risiede nel fatto che il principio attivo di uno dei farmaci agirà sul principio attivo del secondo farmaco, provocando così una modifica degli effetti attesi dell’uno o dell’altro, o anche di entrambi trattamenti.

L’azione dell’interazione farmacologica:

Ingerendo due farmaci incompatibili, l’interazione farmacologica può quindi assumere diverse forme:

  • Lei può intensificare gli effetti di un farmaco o anche di tutti i farmaci . Se i due principi attivi hanno caratteristiche simili, gli effetti si sommeranno o addirittura si moltiplicheranno. Ci troviamo quindi con un eccesso di principio attivo nel corpo.
  • Può anche ridurre gli effetti ricercati da tali farmaci rallentandone l’assorbimento , o addirittura inibirlo completamente bloccando il principio attivo.
  • Lei può accentuare gli effetti collaterali di uno dei farmaci o anche di entrambi .

 

I diversi livelli di un’interazione farmacologica:

Al fine di proteggere i pazienti da possibili interazioni farmacologiche, l’ANSM (l’Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari) educa gli utenti attraverso una classificazione precauzionale, elencata nei volantini:

  • Il controindicazioni : le controindicazioni rappresentano il massimo grado di divieto. La controindicazione deve essere assolutamente rispettata. Nessuna possibile trasgressione è prevista.
  • L’associazione non è consigliata : questo livello indica che l’associazione tra due determinati principi attivi deve essere evitata. Tuttavia, dopo un’attenta valutazione dei benefici e dei rischi, la combinazione può essere considerata sotto la supervisione di un medico.
  • Precauzioni per l’uso : a questo livello l’associazione diventa possibile, ma rispettando il protocollo di assunzione oltre che i dosaggi, la frequenza delle catture nonché la durata del trattamento. Da tenere in considerazione: l’interazione farmacologica rimane possibile, in particolare a livello di aggiunta degli effetti indesiderati. Solo un professionista della salute è in grado di giudicare la rilevanza dell’associazione.

Le conseguenze di un’interazione farmacologica:

Un’interazione farmacologica può essere molto dannosa per il corpo. Può infatti manifestarsi con sintomi più o meno gravi, a seconda della tossicità dell’interazione:

  • Tosse allergica
  • Eruzione cutanea, prurito, arrossamento
  • Brucia la pelle
  • Vertigini
  • Oppressione respiratoria
  • Gonfiore, angioedema
  • Depressione del sistema nervoso centrale
  • Confusione mentale
  • Attacco di panico
  • Insufficienza respiratoria che può arrivare fino all’arresto della respirazione
  • Restringimento o dilatazione dei vasi sanguigni, che causa fluttuazioni della frequenza cardiaca, che possono arrivare fino all’arresto cardiaco.
  • Effetti psichiatrici come psicosi, nevrosi

Quando si manifesta uno di questi sintomi, è consigliabile consultare uno specialista il prima possibile.

 

Controindicazioni durante un ciclo di steroidi:

Un ciclo di steroidi può portare molti benefici al corpo . In effetti, il steroidi Gli anabolizzanti rimangono particolarmente utili quando vogliamo aumentare la massa muscolare rapidamente, aumentare la forza o ridurre il grasso corporeo.

Tuttavia, gli steroidi anabolizzanti non sono adatti a tutti e a causa dei loro possibili effetti collaterali sono controindicati nei seguenti casi:

  • Cancro alla prostata
  • Tumore al seno
  • Nei giovani di età inferiore ai 21 anni che non hanno completato la loro crescita
  • Negli uomini sopra i 50 anni
  • Nelle persone con insufficienza cardiaca
  • Nelle persone con problemi ai reni
  • Soggetti epatici
  • Persone bipolari
  • Stati di aggressione
  • Donne in attesa di un bambino o che allattano
  • Persone con diabete

Come abbiamo appena visto, l’assunzione di farmaci con un ciclo di integratori sportivi può provocare un’interazione farmacologica che avrà conseguenze più o meno gravi per l’organismo. Resta essenziale, prima di iniziare qualsiasi cura, assicurarsi che non abbia alcuna interazione con i trattamenti attuali. La cosa più semplice è, comunque, seguire una cura senza nessun altro trattamento, in modo da minimizzare i rischi. Inoltre, non dimenticare che l’assunzione di alcol o tabacco durante il trattamento con integratori sportivi è da evitare o addirittura vietare. In questo modo, metterai tutte le possibilità dalla tua parte, per massimizzare gli effetti degli integratori sportivi sulla tua figura. Prenditi cura del tuo aspetto mentre proteggi la tua salute!

0 comment

Lascia un commento

FREE COACHING