Guadagni di massaGuadagni di massa

Vuoi prendere peso e guadagnare massa muscolare a tutti i costi, sei principiante o esperto, puoi fare la giusta scelta di steroidi qui.

Guadagni di massa

 

Cutting e perdita di pesoCutting e perdita di peso

Vuoi perdere peso rapidamente e guadagnare massa muscolare magra utilizzando steroidi, allora sei nella sezione giusta.

Cutting e perdita di peso

 

Guadagni di forzaGuadagni di forza

Il tuo obiettivo è di guadagnare molto più forza con gli steroidi anabolizzanti, impara a conoscere i prodotti buoni.

Guadagni di forza

 


Per capire gli steroidi anabolizzanti, è importante ripercorrere la loro storia e sviluppo dalle loro origini fino ad oggi.


Bodybuilder Arnold Schwarzenegger e steroidi anabolizzanti

All’epoca, era stata emessa l’ipotesi che i testicoli fossero necessari sia per lo sviluppo dell’uomo che per il mantenimento delle capacità sessuali maschili. Poco dopo, questa ipotesi è stata approfondita da uno scienziato di nome Berthold e dai suoi esperimenti su dei galli nel 1849. Ha ritirato i loro testicoli e i galli persero diverse caratteristiche comuni ai maschi di questa specie (come la loro funzione sessuale).

Già nel 1849, sapevamo che i testicoli erano essenziali per ciò che riteniamo essere le proprietà sessuali dell’uomo. Berthold ha anche scoperto che se i testicoli venivano rimossi e poi trapiantati all’addome, la funzione sessuale dei galli non era influenzata.

Quando i volatili sono stati disseccati, è stato possibile osservare che nessuna connessione nervosa si era creata e che la pelosità dei galli era notevolmente aumentata. Ciò ha dimostrato che i testicoli agivano sul sangue e Berthold ha pertanto concluso che questo sangue aveva un effetto sistemico su tutto il corpo.La storia degli steroidi anabolizzanti è iniziata con questa semplice serie di esperimenti.


Aumento dei livelli di testosterone

Leopold Ružička e steroidi anabolizzanti

Più tardi, nel 1929, è stata tentata la procedura, il recupero e la produzione di un potente concentrato di testicoli del toro, ed è nel 1935 che una forma più pura di questo estratto è stata creata. Un anno dopo, uno scienziato di nome Ruzicka sintetizza il testosterone, dal colesterolo, seguito da altri due scienziati, Butenandt e Hanisch. Il testosterone è ovviamente il primo steroide anabolizzante mai creato e rimane la base per tutte le altre derivazioni che sono oggi utilizzate nella medicina.

Il Testosterone è stato poi utilizzato nel 1936 in un altro esperimento che ha dimostrato che l’escrezione dell’azoto di un cane castrato poteva essere aumentata dando al cane un integratore di testosterone e anche aumentare il suo peso. Una voce mai dimostrata narra che i nazisti avrebbero dato ai loro soldati steroidi anabolizzanti.

Più tardi, sono stati condotti ulteriori esperimenti che hanno dimostrato che il testosterone è un potente anabolizzante umano. Tra il 1948 e il 1954, le aziende farmaceutiche Searle e Ciba si sono impegnate nella sintesi di oltre un migliaio di derivati del testosterone e di analoghi.


Inizia la storia degli steroidi anabolizzanti nell’atletica

giochi olimpici e steroidi anabolizzanti

Nel 1954, il dottor John Ziegler ha partecipato ai campionati mondiali di sollevamento pesi a Vienna (Austria) come medico ufficiale della squadra sovietica. I sovietici allora dominarono la competizione quell’anno, rompendo facilmente diversi record mondiali e vincendo le medaglie d’oro in tutte le categorie. Secondo le voci, Ziegler avrebbe confessato in un bar che erano state somministrate iniezioni di testosterone agli atleti.

Una volta gli americani rientrati dai campionati mondiali, iniziano immediatamente a usare il metodo di iniezione per sconfiggere i sovietici. Il dottore della squadra americana è stato anche coinvolto con il laboratorio Ciba per cercare di sintetizzare una sostanza ancora migliore e più potente del testosterone puro. Così, nel 1956, il metandrostenolone è stato sintetizzato, prendendo il nome di Dianabol.

Negli anni successivi, le piccole compresse orali di Dianabol rosa hanno avuto un posto privilegiato nel programma di allenamento di molti alterofili.

Nel 1960 c’era un chiaro gap di prestazioni tra i pesisti di Ziegler e il resto del Paese, e molto meno divario con i sovietici. È anche nel 1960 è stato sviluppato un altro steroide anabolizzante e utilizzato per trattare i ritardi dello sviluppo nei bambini con sindrome di Turner.

A quel tempo, sempre più medici americani cominciarono a sentire parlare di steroidi. Molti studi sono stati condotti sugli atleti che li usano per cercare di aumentare le loro prestazioni. I primi risultati di questo studio sull’impatto degli steroidi sulla performance atletica hanno chiaramente dimostrato che non c’era molto effetto a questo livello. Al contrario abbiamo notato un leggero aumento della statura fisica e dei muscoli. Ma questo studio non era affidabile… Il primo problema, e il più ovvio, è che le dosi di steroidi erano solitamente molto basse, troppo basse per produrre un effetto reale. Il secondo problema era che questi studi non erano ben condotti e che i gruppi di test sono scarsamente costruiti. Anche la nutrizione e l’esercizio sono stati controllati e standardizzati.

Nonostante questo, nel 1967, il Consiglio Olimpico Internazionale ha proibito l’uso di steroidi anabolizzanti sul principio di precauzione (doping) e, nel mezzo degli anni settanta, anche la maggior parte delle organizzazioni sportive più importanti.


Gli steroidi anabolizzanti alle Olimpiadi

Poco prima il divieto degli steroidi nelle Olimpiadi, la Repubblica democratica tedesca (RDT) ha iniziato un programma con l’obiettivo di sintetizzare nuovi steroidi anabolizzanti per gli atleti in diverse categorie sportive. Il frutto di questa ricerca rimane ancora oggi la collezione più grande di informazioni sull’uso di steroidi dagli atleti. Nonostante le piccole dimensioni del loro paese, sono riusciti a dominare i vari sport, in competizione con gli Stati Uniti e l’Unione Sovietica. Nel 1972 il CIO ha lanciato un programma di depistaggio di farmaci su grande scala.

Nel 1982, il Consiglio olimpico internazionale aveva sviluppato un modo per rilevare i livelli eccessivi di testosterone negli atleti: il test testosterone epitestosterone. I livelli di testosterone e epitestosterone sono valutati e poi confrontati. Se il livello di testosterone è 6 volte superiore al livello di epitestosterone, si può concludere che una qualche forma di testosterone è stato utilizzato dall’atleta. Questo livello a priori innaturale mette in evidenza che il soggetto è drogato. Ma il CIO era già in ritardo, come era sua abitudine: la DDR aveva già messo in pratica sui suoi atleti una nuova forma di testosterone che veniva dispersa rapidamente nel corpo. Gli atleti superavano il test del CIO con successo tre giorni dopo la loro ultima iniezione. Poi hanno messo a punto un protocollo per consentire ai loro atleti di continuare l’uso di steroidi. Ancora meglio, la società tedesca Jenapharm, che aveva già fornito steroidi agli atleti, ha anche sviluppato un prodotto (epitestosterone) da somministrare agli atleti, per portare il rapporto di testosterone alla normalità, pur continuando ad usare gli steroidi.

I loro metodi di doping erano così avanzati che è rimasto inosservato per molti anni fino al 1989 quando le informazioni sono trapelate ai media occidentali: un programma di somministrazione sistematico di steroidi anabolizzanti e la dissimulazione sponsorizzata dal governo. Scandaloso! Questo è lo scandalo che ha contribuito a creare una cattiva reputazione agli steroidi anabolizzanti che continua ancora oggi. Ironia della sorte, è negli anni 90 che i medici hanno iniziato ad utilizzare gli steroidi anabolizzanti per migliorare la longevità dei pazienti affetti da AIDS e di cancro.


Gli steroidi anabolizzanti negli Stati Uniti

Uno scenario simile si è svolto negli Stati Uniti. Prima del 1988, gli steroidi erano prescritti solo con ricetta medica, secondo la classificazione della FDA (Food and Drug Administration). Ma essi non erano controllati.

Nel 1988, il voto della legge Anti-Drug Act

ha messo gli steroidi in una categoria di prescrizione del tutto diversa, fornendo sanzioni legali molto severe nel caso di vendita o possesso illegale. Il possesso e la distribuzione di steroidi è stato considerato un crimine.

Poi, il Congresso degli Stati Uniti ha aggiunto gli steroidi in “Allegato III” della legge, collacando i prodotti anabolizzanti sullo stesso livello delle anfetamine, metanfetamine, l’oppio e la morfina, con delle pene identiche nel caso di acquisto o vendita. Questo disegno di legge è stato approvato senza il sostegno della American Medical Association, la FDA, la DEA, o il Instituto Nacional sobre Abuso de Drogas.

Gli steroidi sono stati di nuovo in prima pagina con l’introduzione di pro-ormoni, sviluppati e commercializzati da Patrick Arnold. Ed è a questo punto che la storia degli steroidi entra nel baseball negli USA.


Steroidi anabolizzanti e baseball americano

Major League Baseball e steroidi anabolizzanti

Fino a questo momento, la Major League Baseball non aveva un programma di depistaggio di steroidi. Fino a quando Mark Maguire, uno sportivo americano, volendo battere il famoso record di home-run di Roger Maris, è stato sorpreso da un giornalista con una bottiglia di androstendione nel suo armadietto (precisiamo che neanche l’androstenedione non è uno steroide ma un pro-ormone).

Gli steroidi hanno quindi ancora una volta dominato la stampa e i media, rimanendo presenti nei notiziari, anche dopo il caso in cui un atleta è risultato positivo o ha ammesso che li utilizzava.

Nel 2000, gli steroidi-hanno di nuovo fatto notizia per l’introduzione di pro-ormoni. E’ stato in quel momento che la presenza degli steroidi nel baseball cominciava a diventare più importante.

Poco dopo che il famoso record di Roger Maris fu battuto, altri giocatori di baseball, come Jason Giambi e altri, sono stati identificati come consumatori. Il Congresso ha convocato un’audizione e non ha permesso di determinare che gli steroidi non erano pericolosi, ma piuttosto che era compito delle organizzazioni sportive professionistiche di inquadrare e regolare il loro uso. La legge è stata aggiornata, dando  al tempo stesso, una definizione ufficiale del termine di steroidi: negli Stati Uniti, uno “steroide anabolizzante” denomina ogni farmaco o sostanza ormonale, chimicamente e farmacologicamente legato al testosterone (diversi dagli estrogeni), progestinici, corticosteroidi, e deidroepiandrosterone).


Gli steroidi anabolizzanti oggi

Al giorno d’oggi, l’uso di steroidi è tutt’altro che in declino. Uno studio recente su Internet ha anche concluso che l’uso di steroidi anabolizzanti dai pesisti e culturisti continua, compresa anche l’atletica leggera in cui il consumo aumenterebbe sempre di più.

Inoltre, l’uso legale di steroidi anabolizzanti continua per molti problemi medici, che vanno dal trattamento dell’andropausa o la menopausa, passando dall’accelerazione di guarigione delle vittime di ustioni. Gli Steroidi continuano ad aiutare e migliorare la qualità della vita dei pazienti affetti da Aids, cancro al seno e combattono efficacemente l’osteoporosi.